Bonus Bebè 2016 cos’è e come farne richiesta

Bonus Bebè 2016 cos’è e come farne richiesta
Vota questo articolo

Il bonus Bebè 2016 un gradito aiuto alle famiglie italiane, vediamo come ottenerlo e come farne richiesta online

Sei una neomamma oppure tu e il tuo partner state valutando se avere un bambino, ma siete indecisi e allarmati per la vostra situazione finanziaria? Non preoccupatevi, ci sono buone notizie per te, il tuo partner e tutto il tuo nucleo familiare.

Il Bonus Bebè è stato, infatti, riconfermato per il 2016 dalla nuova riforma finanziaria. Questo da diritto ad un’agevolazione fiscale alle famiglie che hanno un basso reddito. Il bonus viene assegnato ai genitori con bambini nati o addottati tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017.

Se siete curiosi di sapere di cosa si tratta continuate a leggere questa breve, ma esaustiva guida.

Cos’è il Bonus Bebè?

Il Bonus Bebè consiste in un assegno sussidiario assegnato ai genitori del bambino a partire dal momento della nascita, o dell’entrata in famiglia in caso di adozione.

Questa agevolazione viene percepita mensilmente fino al compimento del terzo anno di vita del bambino.

Requisiti e importo del Bonus Bebè

Prima di andare a spiegare cosa fare per ottenere l’assegno è necessario capire se potrete usufruire o meno del Bonus Bebè.

I requisiti necessari sono due:

  • essere genitori di un bambino nato o adottato tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017;
  • avere un reddito familiare ISEE inferiore a 25 mila euro.

Se rientrate in questa categoria potrete usufruire di un assegno mensile di €80 per un totale annuo di €960.

Se invece il vostro ISEE non è superiore a 7 mila euro, il Bonus Bebè raddoppia, passando da €80 a €160 mensili per raggiungere il totale di €1920 in un anno.

Cosa fare per richiedere il Bonus Bebè

Ottenere il Bonus Bebè è semplicissimo. La domanda dev’essere presentata all’Inps, attraverso il loro sportello dei servizi online sul sito dell’ente (www.inps.it – Servizi Online).

La richiesta dev’essere compilata da uno solo dei genitori conviventi con il figlio, il quale dev’essere provvisto di Carta dei Servizi Inps sulla quale è indicato il codice PIN d’accesso necessario alla procedura. Il PIN può essere attivato chiamando il numero verde 803164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06164164 (da rete mobile).

La domanda per ottenere il Bonus Bebè 2016 deve essere inviata entro 90 giorni dalla data di nascita del bambino o dalla data di ingresso nel nucleo familiare in caso di adozione.

Interruzione del Bonus Bebè

In alcuni casi l’erogazione dell’assegno può interrompersi prima del compimento del terzo anno di vita del bambino:

  • mancata sussistenza dei requisiti economici richiesti (ISEE inferiore a 25 mila euro);
  • decesso del bambino;
  • revoca dell’adozione;
  • affidamento in via esclusiva del bambino al genitore che non risulta il richiedente del Bonus nel momento della domanda all’Inps.

Ora che avete scoperto il Bonus Bebè, godetevi questi primi anni di vita del vostro bambino con serenità e gioia.

Simone Sarchi
Info su Simone Sarchi 10 Articoli
Classe 1989, è laureato alla City University London in International Journalism. Da sempre interessato all’economia, alla finanza e a scoprire il mondo viaggiando, lavora come giornalista e fotoreporter freelance.
Contact: Facebook