Prestiti personali senza busta paga

Prestiti personali senza busta paga
5 (100%) 4 voti

I prestiti personali senza busta paga sono una tipologia di accesso al credito atipica e al tempo stesso delicata. La crisi economica, che si protrae ormai dal lontano 2008 e che soltanto oggi – fine 2015 ndr – accenna a qualche timido segnale di rallentamento, ha sicuramente contribuito a rendere più complicato – per non dire impossibile – ottenere un prestito senza garanzie dalla propria banca.

Solitamente l’erogazione di un prestito tradizionale è subordinata alla disposizione di una serie di garanzie, necessarie ad assicurare la restituzione del capitale erogato dall’Istituto di Credito:

  • busta paga (preferibilmente di un contratto a tempo indeterminato)
  • CUD
  • dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi (liberi professionisti, artigiani ed imprenditori)
  • certificato di pensione

Naturalmente nessuna delle suddette garanzie può essere disposta da chi richiede un prestito personale senza la busta paga.

Tuttavia è ancora possibile ottenere un finanziamento, anche se non si dispone di redditi personali a garanzia. Se è vero che chi non può presentare il cedolino del proprio stipendio non può richiedere, per esempio, un prestito tramite la garanzia della cessione del quinto, è pur vero che esistono una serie di garanzie alternative che possono essere esibite per rassicurare la banca sulla propria capacità di restituire il debito e di essere considerati solvibili.

Garanzie alternative per l’accesso al credito senza busta paga

Vediamo quali sono le principali garanzie alternative necessarie ad ottenere un prestito senza busta paga:

  • Garante (fideiussione o fidejussione)
  • Ipoteca
  • Pegno
  • Modello Unico

Garante (fideiussione o fidejussione) per finanziamento

Come ben descritto dall’enciclopedia più famosa del mondo – Wikipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/Fideiussione):

la fideiussione era un istituto tipico del diritto romano ed era conosciuta come fideiussio. Era un modello di garanzia personale sintetizzabile in una promessa assunta col modello della verborum obligatio che rendeva l’obbligazione solidale a prescindere tra il debitore ed il garante“.

Il garante, a cui si fa riferimento nella citazione, è il soggetto giuridico che si impegna a pagare le rate del prestito ottenuto senza busta paga qualora il sottoscrittore non fosse più in grado di rifondere il debito. Affinché il prestito possa essere erogato regolarmente dalla banca, il garante non deve essere iscritto al CRIF e segnalato quindi come cattivo pagatore.

Prestito ipoteca sulla proprietà di un immobile

In mancanza di un reddito fisso, è possibile richiedere un prestito senza busta paga iscrivendo un’ipoteca sulla proprietà di un immobile, più o meno con le stesse modalità con cui si richiede ed ottiene un mutuo.

Non è sempre facile ottenere  un finanziamento tramite il prestito ipotecario, essendo infatti il valore del credito inferiore a quello dell’immobile si tratterebbe di un’ipoteca parziale e per la Banca sarebbe molto complesso rientrare dell’investimento nel caso in cui le rate non venissero pagate regolarmente.

Infine, ricordiamo che i tassi di interesse sul finanziamento ipotecario in Italia, sono di gran lunga superiori rispetto agli stessi tassi praticati dagli istituti di credito europei.

Credito sul Pegno senza stipendio

Il credito sul pegno si ascrive alla tipologia dei prestiti senza busta paga quale forma di garanzia del finanziamento erogato. Il funzionamento del credito sul pegno è quello tradizionale, già praticato dall’antico banco dei pegni: il soggetto che richiede il prestito cede un bene mobile o immobile in cambio di un capitale in denaro. L’istituto bancario valuta i beni ceduti – solitamente oro, gioielli, diamanti – ed eroga immediatamente il denaro. In caso di insolvenza, la Banca venderà all’asta i beni ceduti a garanzia.

Modello UNICO e Prestiti senza busta paga lavoratore autonomo

Il lavoratore autonomo, l’artigiano o il professionista sono il caso tipico che individua i soggetti che si trovano nella necessità di dover accedere al credito, senza tuttavia poter mostrare la propria busta paga per le garanzie necessarie. La garanzia però, in casi come questo, è il modello UNICO dell’anno fiscale precedente.

Naturalmente, data la natura di rischio legata ad una qualsiasi attività autonoma, ottenere un finanziamento senza busta paga – presentando il solo modello UNICO, è tendenzialmente difficile; è consigliabile pertanto avere un garante coobbligato con reddito dimostrabile, ovvero portare a garanzia una fideiussione.

Prestiti cambializzati senza busta paga

Al momento di chiedere un prestito, uno dei fattori che più scoraggia i richiedenti è la quantità di condizioni imposte dalla banca o dagli istituti di credito. I requisiti, oltre ad essere spesso troppo rigidi, non vengono incontro alle difficoltà economiche patite dagli italiani nel corso degli ultimi anni. Di fronte a questi ostacoli che possono sembrare insormontabili, ci si può chiedere: è possibile ottenere un prestito in modo veloce, sicuro e senza necessariamente presentare la documentazione di un reddito mensile? La risposta è sì, soprattutto se si cerca su internet! Vediamo qua nei dettagli le proposte di prestiti online senza busta paga offerte dagli istituti di credito più conosciuti in Italia.

Premettiamo anzitutto un particolare importante: quando un istituto di credito utilizza l’espressione “prestiti senza busta paga“, sta sempre includendo tra i requisiti la necessità di dimostrare un reddito; tuttavia questo non significa che la presentazione di una busta paga mensile sia necessaria: il prestito può essere concesso a chiunque dimostri di aver ricevuto una retribuzione anche non continuativa durante l’anno (sotto forma di cassa integrazione, pensione, un contratto a tempo determinato o qualsiasi forma di rendita anche non continuativa). Questo permette ad un lavoratore autonomo o a chi non ha un reddito costante, ma dispone ad esempio di una rendita da altri investimenti, di poter disporre del credito. Ciò vuol dire che anche un lavoratore atipico o un libero professionista potranno avere delle possibilità di accedere ad un prestito, presentando ad esempio il CUD. Come alternativa al reddito fisso, a volte una banca o un ente erogatore può adottare particolari sistemi a garanzia del prestito, al fine di proteggersi da eventualità di mancato pagamento. In questo caso, entrano in gioco elementi come l’assicurazione o la fideiussione da parte di un garante.

LE OFFERTE DI POSTE ITALIANE PRESTITI SENZA BUSTA PAGA

SpecialCash Postepay

Iniziamo con le offerte di Poste Italiane, che dimostra di andare incontro alle esigenze attuali con alcune proposte interessanti. Una di queste è senz’altro il prestito personale “SpecialCash Postepay” che permette di ricevere degli importi di piccole entità (750 euro, 1.000 euro, 1.500 euro) direttamente nella carta Postepay. Questi possono essere rimborsati entro un arco di tempo di 15, 24 e 36 mesi, a seconda della somma ricevuta. La proposta “SpecialCash” è quindi da tenere in considerazione, anche se occorre valutare l’importo che si vuole richiedere in base agli interessi e alle spese amministrative che si dovranno pagare: il costo totale del prestito si attesta infatti tra il 15% ed il 16% dell’importo ricevuto.

BancoPosta Online

Chi volesse invece richiedere dei capitali di maggiore entità, può richiedere il prestito “BancoPosta Online”, per importi che vanno da 1500 a 30000 euro. Elemento peculiare di questa offerta è la possibilità di effettuare la procedura di richiesta interamente su internet. La restituzione della somma erogata avviene tramite rate mensili, che vengono addebitate sul Conto BancoPosta, mentre la rateizzazione può essere estesa ad un periodo massimo di 7 anni. Il TAEG, ossia il il costo annuale effettivo del prestito, è dell’11,65%.

PRESTITI AGOS SENZA BUSTA PAGA

Le linee di credito proposte da Agos Ducato sono molto varie e si indirizzano a diverse tipologie di utenti, come giovani, coppie, o chiunque abbia bisogno di un prestito, anche di piccole dimensioni, in un tempo rapido ed in modo diretto. Il sito internet presenta un’efficiente interfaccia che consente di scegliere la modalità di prestito più adatta alle proprie esigenze. Rispetto ad altre finanziarie, i requisiti di Agos relativamente al redditto possono rivelarsi meno flessibili, tuttavia è possibile ottenere dei finanziamenti anche se non si dispone di un contratto di lavoro a tempo indeterminato, tramite l’appoggio di un garante.

Prestito Duttilio

Tra le offerte più interessanti spicca il prestito denominato “Duttilio”: per un importo di 10000 e restituzione in due anni con rate mensili di 451 euro si paga un TAEG dell’8,81%. Con questa tipologia di prestito si possono gestire le rate in maniera flessibile, decidendo anche di cambiarne l’importo a seconda delle esigenze. Inoltre, effettuando la richiesta e fornendo le informazioni online, è possibile ottenere l’importo in tempi molto rapidi, dopo sole 48 ore dall’approvazione.

PRESTITI FINDOMESTIC SENZA BUSTA PAGA

Findomestic offre diverse opportunità di finanziamento: prestiti personali e finalizzati all’acquisto della casa, del veicolo, per il tempo libero o per lavori di ristrutturazione. Ovviamente sono presenti anche prestiti online dalle interessanti caratteristiche.

Prestiti Personali Online

Con questa tipologia, si potrà procedere alla richiesta del prestito integralmente su internet, grazie alla firma digitale e all’operatività del sito di Findomestic. Un simulatore finanziario infatti guiderà l’utente nella scelta del finanziamento a lui più adeguato, mentre tutte le informazioni potranno essere fornite per mezzo di una form online. Riguardo al prestito, è degno di nota il fatto che non vengano addebitate spese aggiuntive, fattore che rende il suo costo effettivo annuale molto ridotto. Per un importo di 12000 euro, ad esempio, si applicherà un TAEG pari al 6,94%, con rate di 162 euro mensili da estinguere in 8 anni. Un’offerta sicuramente vantaggiosa, considerando anche che le rate possono essere modificate senza incorrere in costi aggiuntivi.

PRESTITI COMPASS SENZA BUSTA PAGA

Compass appartiene al Gruppo Mediobanca e, sebbene non offra la possibilità di richiedere prestiti con una modalità 100% online, nel sito presenta informazioni dettagliate sui prodotti e sulle loro caratteristiche. In base alle esigenze personali, si potrà compilare un form per richiedere un appuntamento presso la filiale più vicina.

Jump, Easy e Total Flex

Per quanto riguarda le tipologie di prestito offerte da Compass, tra le più interessanti va citato il prestito personale “Jump”, che permette di saltare il pagamento di una rata una volta l’anno, “Easy”, con la possibilità di modellare l’entità della rateizzazione, e “Total Flex”, dotato di una buona flessibilità. L’importo massimo finanziabile con questi prodotti è 30000 euro. Relativamente ai costi, un finanziamento di 9000 euro, restituibile in 60 rate mensili di 193 euro l’una, presenta un TAEG dell’11,44%.

Martina Belmondo
Info su Martina Belmondo 50 Articoli
Laureata in Economia Aziendale, classe 1987, Martina dirige la redazione di Inprestiti.com da giugno 2015. Ama gli animali e gli sport estremi.